26 Febbraio 2024
lunedì, 26 Febbraio 2024
spot_img

Al Pigneto la presentazione di ‘Luce nell’oscurità’ di Gloria Anzaldua

Appuntamento presso la libreria Tuba, nel cuore del Pigneto, in via del Pigneto 39a

Giovedì 24 novembre (h. 19) al Pigneto, presso la libreria Tuba, sarà possibile assistere alla presentazione di Luce nell’oscurità – riscrivere l’identità, la spiritualità, la realtà di Gloria Anzaldua (Meltemi Editore, traduzione di Laura Scarmoncin). Saranno presenti Paula Satta Di Bernardi e Elisabetta Careri, autrici dell’introduzione e della prefazione.

Luce nell’oscurità rappresenta il culmine del pensiero filosofico maturato da Gloria E. Anzaldúa. L’autrice valorizza forme e modalità subalterne di essere, sapere e creare, che sono state marginalizzate dal pensiero occidentale, e teorizza il suo processo di scrittura come una pratica artistica, spirituale e politica pienamente incarnata. In questo volume Anzaldúa intreccia gli elementi che danno corpo alla sua particolare forma di attivismo spirituale. Mutuando dalla tradizione tolteca e del Messico contemporaneo ci conduce sulla via di guarigione dello sciamanesimo nepantlero, una terra di mezzo dove politiche sociali e biografie individuali si incontrano alla frontera per negoziare nuove forme di concepire il mondo, fuori da ogni dualismo e dominio patriarcale.

Gloria E. Anzaldúa (1942-2004), “scrittrice, poeta, teorica femminista-queer, chicana texana, patlache (parola nahuatl per lesbica)”: questa la descrizione che l’autrice dava di sé stessa. Una mestiza e una nepantlera, cioè un’attivista spirituale che attraversa il mondo di mezzo (il nepantla) per condurci a un nuovo conocimiento in grado di guarire le ferite intellettuali, ideologiche e spirituali. Anzaldúa ha giocato un ruolo importante nel ridefinire le identità queer, femministe e chicane e nello sviluppo dei movimenti per la giustizia sociale.

POTREBBERO INTERESSARTI

facebook

instagram

IN EVIDENZA SU PIGNETO TV