22 Giugno 2024
sabato, 22 Giugno 2024
spot_img

Alla riscoperta di Aldo Eluisi, patriota dalla vita rocambolesca

Da Sparwasser la presentazione del libro di Lorenzo Di Mitri edito da Castelvecchi

Giovedì 5 maggio (h. 19) al Pigneto, da Sparwasser, il ricercatore Lorenzo Di Mitri presenta “Aldo Eluisi. Dagli Arditi del Popolo alle Fosse Ardeatine” (Castelvecchi), libro dedicato a una figura centrale dell’antifascimo e della Resistenza romana per colmare un importante vuoto storiografico. L’evento sarà in diretta su Radio Città Aperta all’interno di Book Notes, rubrica letteraria del giovedì di Valentino De Luca e Alessio Ramaccioni.

Ardito di guerra, legionario fiumano, tra i fondatori degli Arditi del Popolo a Roma e tra i primi a capire che contro il fascismo va combattuto per le strade, Aldo Eluisi diviene perseguitato politico dal ’19, sopravvive a una spedizione punitiva e alle camicie nere che nel “biennio rosso” imperversano per i vicoli dei rioni popolari romani. Nel ’43 è partigiano del Partito d’Azione. Una vita in prima linea. La storia di Eluisi è un romanzo d’avventura, ma anche di sofferenze familiari sottoproletarie: un primo figlio abortito, un secondo morto per mancanza di cure; le difficoltà dei perseguitati politici, esclusi dal lavoro dipendente, che lo spingono a mettersi in proprio come artigiano – e lui prima paga i suoi lavoranti e poi, se resta, porta il pane a casa. Aldo combatte. Per nove volte a Regina Coeli; la decima nel marzo ’44, quando, torturato selvaggiamente, non parla se non per scherzare e tirar su d’animo i compagni di cella. Il 24 marzo 1944 è fucilato alle Fosse Ardeatine.

Laureato in Storia contemporanea presso l’Università di Tor Vergata, Lorenzo Di Mitri insegna materie umanistiche nella scuola secondaria. Studia antifascismo e Resistenza del contesto romano.

POTREBBERO INTERESSARTI

facebook

instagram

IN EVIDENZA SU PIGNETO TV