25 Aprile 2024
giovedì, 25 Aprile 2024
spot_img

Pasolini e Roma, storia di un idillio dall’alba del 1950

Un nuovo evento al Pigneto per celebrare il centenario di Pier Paolo Pasolini

Giovedì 12 maggio (h. 18) al Pigneto, presso la libreria Alegre, Dario Pontuale presenta la nuova edizione de “La Roma di Pasolini”, edito da Nova Delphi Libri. Interverranno con l’autore la scrittrice Daniela Cicchetta e ci saranno letture di Edoardo Camponeschi.

Pasolini e Roma si incontrano il 28 gennaio 1950 sui binari della stazione Termini. Da allora inizia con la città un rapporto lungo e tormentato, destinato a lasciare tracce profonde in tutta la produzione artistica del poeta. Per la prima volta, raccolti in volume e ordinati per lemmi, troverete i film, le raccolte poetiche e i romanzi, così come i bar e i ristoranti frequentati con gli amici di sempre, i quartieri prediletti e le immancabili borgate dove si muovono i “ragazzi di vita” descritti nelle sue opere. Dalla “A” di Accattone, girato nel quartiere Pigneto, alla “V” di Valle Giulia, teatro degli scontri fra studenti e polizia, una guida ragionata sulle tracce di Pier Paolo Pasolini, figlio elettivo di questa “stupenda e misera città”.

Dario Pontuale, nato a Roma nel 1978, è scrittore e critico letterario. Ha collaborato alla redazione di “Storia della Letteratura Italiana” di P. Manfredi e P. Di Sacco, edita da Pearson nel 2021. Ha pubblicato i romanzi “La biblioteca delle idee morte” (2007), “L’irreversibilità dell’uovo sodo” (2009), “Nessuno ha mai visto decadere l’atomo di idrogeno” (2012), “Certi ricordi non tornano” (2018); il racconto “I dannati della Saint George” (2015); la favola “Per fare un albero ci vuole un dente” (2021). È autore delle raccolte di saggi “Ciak si legge” (2016), “Una tranquilla repubblica libresca” (2017), della biografia critica “Il baule di Conrad” (2015), tradotto anche in Francia, e della monografia critica “La Roma di Pasolini” (2017), tradotto anche in Spagna, e “La scoperta dell’America. Saggi di Cesare Pavese“, con prefazione di Ernesto Ferrero (2020). Ha curato edizioni di Flaubert, de Maupassant, Zola, Musil, Stevenson, Melville, Conrad, Svevo, Salgari, Tolstoj, Puškin, Cechov. Codirige la rivista salgariana “Il corsaro nero”.

Ph: Divo Cavicchioli.

POTREBBERO INTERESSARTI

facebook

instagram

IN EVIDENZA SU PIGNETO TV