25 Aprile 2024
giovedì, 25 Aprile 2024
spot_img

Sandro Moiso presenta ‘Guerra Civile Globale’ e ‘La Guerra Che Viene’

Appuntamento giovedì 17 novembre da Radical Bookstore in via Pesaro 25

Giovedì 17 novembre (h. 18) al Pigneto, da Radical Bookstore, Sandro Moiso presenta Guerra Civile Globale (Il Galeone) e La Guerra Che Viene (Mimesis Edizioni).

Entrambe le opere prendono le mosse dalla constatazione che la guerra, sia essa interna o esportata, dichiarata o ibrida, resti sempre al centro delle relazioni politiche sociali in un sistema liberista alla sua ennesima crisi. La presentazione e la discussione di questi volumi, e della ricerca che li sottende, è quindi una preziosa occasione di dibattito su un tema attualissimo.

Guerra Civile Globale. Un’antologia che, partendo da un’analisi della Guerra Civile come categoria politica , raccoglie una serie di contributi su quanto si muove a livello globale, in una fase che sembra segnare una nuova e forte recrudescenza delle spinte insurrezionali ed antisistemiche. La categoria di Guerra Civile si impone come strumento teorico per comprendere le fratture che si vanno delineando in seno al soggetto sociale e tra questo e le sue tradizionali controparti istituzionali ed economiche, una volta esplose le tradizionali forme di classe e conflitto di marxiana memoria. Soprattutto dopo le iniziative politiche, militari, repressive messe in atto dagli Stati e le lotte sociali esplose come conseguenza della pandemia da Covid-19.

La Guerra Che Viene. Nel corso dell’ultimo anno l’informazione mainstream e la narrazione politica istituzionale sembrano aver riscoperto il pericolo di un conflitto allargato su scala planetaria. Frutto di errori, problemi di governance oppure conseguenza della crisi economica e di promesse elettorali che non possono ancora essere mantenute, la spiegazione del conflitto è inscindibile da una struttura socio-economica che ha fatto della concorrenza più accanita e dello sfruttamento più spietato e virulento delle risorse umane e ambientali le uniche motivazioni reali della propria esistenza. Guerra che, nonostante le continue dichiarazioni di fedeltà ai trattati, non vede ancora delinearsi degli schieramenti precisi e che non vedrà in gioco soltanto blocchi militari e politico-economici facilmente riconoscibili (Russia, Stati Uniti, Cina, Europa), ma che proprio tra le pieghe delle alleanze e le contraddizioni con e tra le nuove potenze emergenti, quali Arabia Saudita, Turchia, Iran e Israele, avrà uno dei suoi principali motori.

Sandro Moiso è docente di Storia e Letteratura negli istituti statali di istruzione superiore oltre che polemologo, studioso e autore di testi riguardanti la musica, la cultura e la storia americana. Ha scritto per “L’Indice” e fa parte del collettivo redazionale di “Carmillaonline”. Nel 2018 ha festeggiato il cinquantesimo anniversario di una militanza radicale iniziata all’età di quindici anni, un po’ per scelta e un po’ per caso. Per Mimesis è stato coautore di Immaginari alterati (2018).

POTREBBERO INTERESSARTI

facebook

instagram

IN EVIDENZA SU PIGNETO TV